Ravenna Baseball

ALLIGATOR SHOW 2017

Inserita il 20/03/2017 Condividi su Facebook

Prendi una domenica pomeriggio di metà marzo.

Prendi la presentazione di baseball dei tuoi figli.

Sei seduta là, qualcuno lo conosci, vi salutate con la mano. Ciao ciao tutto bene grazie. Gli altri non li hai mai visti ma ti sembra di conoscerli da sempre perché avete tutti sulla faccia la stessa espressione. Siete tutti lì per lo stesso motivo. Sentire il nome di vostro figlio, vederlo salire con la sua squadra sul palco, applaudire, sentirvi felici. Quando lo spettacolo comincia, ci sono tre persone sul palco. Tullo e Bacco parlano, la gente ride. Dj James indovina tutte le musiche, la scaletta è perfetta, va al ritmo delle emozioni del pubblico.

Le squadre salgono sul palco tra applausi e fischi e mani alzate. Gli Alligatori ci sono, presenti all'appello, non manca nessuno. Belli e letali come solo i rettili sanno fare. Salgono squadra per  squadra sul palco. Ci sono i bambini dei Girini e dei Gechi e delle Lucertole e i ragazzoni altissimi Senior e Under 18, poi adolescenti degli Under 12, Allievi e Under 15, i Caimani con la divisa azzurra e poi gli allenatori da Fix a José da Diego a Omar, da Alessandro, Frank, Andrea fino a Cascio, Foca, Flavio e tutti gli altri. Quelli nuovi e quelli storici.

Quando si parla di Rizzi, dei suoi oltre 50 anni nel baseball, pensi che seduto tra i genitori, nel buio, un po' gli venga da piangere. A te sarebbe venuto da piangere nel vedere il video che passa tutti i giocatori, i bambini diventati ragazzi e i ragazzi diventati uomini, e gli allenatori, che dicono Grazie di tutto ci mancherai per sempre.

Anche se il video è divertente e fa ridere. Quando sale sul palco è emozionato, e tutti si sentono emozionati.

 

Lo dice anche il Sindaco: le battute non le capisco perché non vi conosco ma ridete così tanto che alla fine rido anche io.

Lo stesso fai tu. Applaudi agli slide di foto perché quei bambini sono figli di qualcuno che si sente esattamente come te: felice, fiero, partecipe. E credi sia proprio quello il senso del baseball - partecipare. Credi sia quello che aveva in mente Andrea quando ha iniziato questa avventura che ora è diventata una società e che è il motivo per cui andare avanti sempre di più, nonostante tutto. Nonostante le difficoltà e la burocrazia e quelli che dicono sempre No non si può fare.

 

Pasolini diceva Ti insegneranno a non splendere e invece tu splendi lo stesso. Pensi sia questo il baseball, avere una squadra che è come una famiglia dove si corre nella stessa direzione per arrivare alla casa base e fare un punto che vale per te e allo stesso tempo vale anche per tutti gli altri.

 

-azzurra-

Condividi su Facebook

Cral Enrico Mattei a.s.d. sez. baseball
p.iva e c.f. 00201150398
sede legale: via Baiona, 107 - 48123 Ravenna
campo da baseball: via lago di Garda, 8 – 48123 Ravenna